stupore-sospeso

Stupore sospeso

Collezione privata. Ritratto della figlia, definito da ombre nette poste in contrasto con una luce abbagliante diretta sul volto. Il suggerimento formale è vagamente cubista, nella rigida schematizzazione dei riccioli trasformati in nastri spiraliformi, e nella resa geometrica dello sfondo in linee oblique o curve; l’espressione è tipica dello spirito infantile, presente e assente allo stesso tempo, con lo sguardo trasognato volto altrove, in un mondo misterioso precluso agli adulti.

Olio su tela

60 x 60 cm

2009